Ridotte a pezzi di corpo

il ricciocorno schiattoso

In uno studio, pubblicato nel 2012 nell’European Journal of Social Psychology, dal titolo “Seeing women as objects: The sexual body part recognition bias“, i ricercatori si sono prefissi di studiare il processo cognitivo che sta alla radice del fenomeno dell’oggettificazione del corpo femminile.

Quando posiamo gli occhi su un’immagine, il nostro cervellola percepisce sianella sua interezza, che come comeun insieme delle sue parti. Pensiamo, adesempio, ai mosaici di fotoformati dacentinaia dipiccole immagini,i quali, dispostiin un certo modo, vanno aformare un’immaginepiù grande:ci voglionoduefunzioni mentaliseparate pervisualizzareil mosaicoda entrambe le prospettive, e di solito la visione globale (quella che ci permette di percepire un oggetto nel suo complesso) prevale su quella che si concentra sulle singole componenti.

mosaico foto

L’esprimento cui sono stati sottoposti sia uomini e donne è…

View original post 581 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s